LEGOLAND Windsor accusato di vendere cibo malsano ai bambini

Un team di ricercatori ha nominato LEGOLAND "Deep Fried Crap Land" dopo aver esaminato le opzioni del menu del parco per i bambini.

L'organizzazione benefica per il mangiare sano La Soil Association ha inviato un team di genitori "cena segreta" in 22 diverse attrazioni del Regno Unito, classificandoli in base al valore nutrizionale del loro cibo e delle loro bevande. LEGOLAND arrivato penultimo.

In tutte le attrazioni, le opzioni più salutari venivano solitamente offerte agli adulti, ma non ai bambini. Lo ha detto il responsabile della campagna Rob Percival Sky News: “È inaccettabile che le attrazioni popolari neghino ai bambini scelte sane. Le attrazioni in cima alla classifica dimostrano che il cibo sano e di alta qualità può essere divertente ed economico. Le attrazioni in fondo non danno alle famiglie l'opportunità di gustare un pasto equilibrato.

“Alcuni dei cibi offerti sono semplicemente spazzatura. LEGOLAND dovrebbe essere ribattezzato "Deep Fried Crap Land"."

LEGOLAND serve verdure, ma solo agli adulti. I biglietti "tutto compreso" per bambini, nel frattempo, includono pollo fritto, hamburger, patatine e bevande gassate illimitate, ad eccezione della coca cola integrale, che è stata rimossa dai distributori all'inizio di quest'anno. Quella mossa forse stava seguendo le orme di Parco Thorpe, che ha preso la stessa decisione di fronte alla cosiddetta "tassa sullo zucchero" del Regno Unito, o Soft Drinks Industry Levy.

Tuttavia, LEGOLAND sta ora intraprendendo azioni per impedire che il soprannome di Percival prenda piede. Un portavoce del parco ha dichiarato a Sky News: "Riconosciamo l'importanza di offrire opzioni alimentari sane, insieme alle prelibatezze divertenti che ti aspetteresti di godere durante una visita a un parco a tema.

"Ci impegniamo a fornire opzioni salutari ai nostri ospiti e quando riapriremo per la nostra stagione 2019, miglioreremo i pasti dei nostri bambini con un'opzione di verdure o insalata in ogni ristorante".

Chris Wharfe

Mi piace pensare a me stesso prima come un giornalista, poi come fan di LEGO, ma sappiamo tutti che non è proprio così. Il giornalismo mi scorre nelle vene, però, come una sorta di strano sangue letterario, il tipo che senza dubbio un giorno porterà a uno stressart malfunzionamento. È come fumare, solo peggio. Per fortuna, posso scrivere di LEGO fino ad allora. Puoi seguirmi su Twitter all'indirizzo @brfa_chris.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *