"La Batmobile del 1989 non è proprio un'auto ..."

LEGO 76139 1989 Batmobile sembra ancora più fresco che mai, nonostante il design sia stato immaginato per Tim Burton Batman di Julian Caldow tre decenni fa. In finale part di questa esclusiva Brick Fanatics intervista, i talentuosi artist discute com'è stato lavorare su classic film

Ci è voluto il LEGO Group fino al 2019, 30 anni dopo l'uscita di Tim Burton's Batman, per offrire una degna rappresentazione del veicolo distintivo del film in formato 76139 1989 Batmobile. Concetto artJulian Caldow ha ideato l'aspetto della Batmobile, del Batwing e di molti altri Bat-gadget per il film.

Nell' precedente part di questa intervista esclusiva, Julian ha spiegato come è stata costruita la Batmobile e discusso la creazione di Bat-gadget. In questo finale part, rivela com'è stato essere coinvolto nel film che ha ridefinito ciò che potevano essere i film di supereroi.

Brick Fanatics: Hai cercato ispirazione dai fumetti?

Giuliano: Batman non era stato davvero un fumetto che avevo visto fino a quando non avevo visto Il ritorno del cavaliere oscuro di Frank Miller. L'avevo visto circa un anno prima di essere coinvolto nel film, quindi quello era il mio unico vero legame comico con esso. E ho pensato che fosse fantastico - era un po 'come Dirty Harry, piuttosto violento, e penso che volessero farlo, e penso che segretamente ci siano registi che lo vogliono ancora. Forse Nolan si è avvicinato, in quanto la Batmobile era come un enorme carro armato. È stato folle.

Probabilmente era un bene che non avessi visto i fumetti. Ho fatto un film, Thunderbirds, che non è mai arrivato a nulla. Hanno fatto una versione dopo quella in cui ero coinvolto, ma ci ero troppo vicino, perché ero un grande fan di Thunderbirds. Quando starte volevo cambiare questo, quello o l'altro, mi sono arrabbiato molto in me stesso perché ero tipo, 'No, non puoi cambiarlo, è troppo bello', che probabilmente era come mi sarei sentito entrare in Batman, se avessi avuto quell'attaccamento emotivo al materiale.

Batman Giuliano Caldow 3

Fatto Batman ti senti come una grande produzione in quel momento?

Era relativamente piccolo art departsecondo gli standard odierni. Era al piano di sopra del blocco "A" a Pinewood, quindi non possono essere state così tante persone - forse 20. Anton [Furst, designer] aveva una visione molto chiara di come voleva che Gotham fosse e sembrava essere simpatico con Tim Burton, quindi non c'era molta lotta per la proprietà del look.

Penso che tutti pensassero che stessimo facendo qualcosa di un po 'diverso, ma i produttori erano d'accordo e tutto è stato fatto abbastanza velocemente. Il backlot era enorme e non avevo mai visto un set del genere prima. Quando hanno finito la Batmobile, qualcuno ha detto: "Sali sul palco, dai un'occhiata, è nel backlot". Sono state riprese invernali o notturne - non ricordo, ma non credo di essere stato lì per le riprese notturne, quindi presumo l'inverno. C'era molto vapore ovunque, quindi presumo che fosse freddo.

Sono andato nel backlot di questo enorme set, con tutti questi extraÈ in costume, e l'intero posto si è illuminato per sembrare una Gotham street e un carico di macchine parcheggiate. C'erano i cellulari e le auto della polizia di Joker, e poi dietro a tutto c'era la Batmobile. Anche se era un'auto molto, molto grande, era molto bassa, quindi inizialmente non l'ho vista. Il modo in cui era stato dipinto un po 'come la pelle di uno scarafaggio sembrava fantastico sul backlot perché aveva un'iridescenza violacea che andava sotto, quindi mentre ti muovevi hai avuto quell'iridescenza che associavi agli insetti e cose del genere. È stato davvero speciale vedere nel backlot.

Hai detto quanto tutti fossero vicini alla produzione. Hai passato del tempo sul set?

Mi ricordo, solo perché ero all'inizio della mia carriera, di essere molto entusiasta di essere sul set e di vedere partset iconici e come erano stati illuminati. Questo è stato incoraggiato da Anton: penso che volesse che venissi a vedere come andava il Batwing, come appariva la Batmobile, ed ero nervoso all'idea di lasciare la mia scrivania e quanto fosse lento il mio disegno. Ma lui ti ha decisamente incoraggiato ad andare a vederlo. Tendo a non andare sul set adesso a meno che non sia qualcosa in cui sono stato specificamente coinvolto perché è sempre buio, [e] sono sempre terrorizzato che il mio telefono si spenga.

76161 1989 Batwing e 76139 1989 Batmobile LEGO Batman taglio

Ci sono partMomenti iconici che ti rimangono in mente ora dall'essere sul set?

Probabilmente vedendo la Batmobile nel backlot. Ricordo che a un certo punto Tim Burton aveva un raffreddore, o un'influenza, penso che fosse, e stava ancora lavorando, e ci fu questo sciopero degli scrittori e Jack Nicholson era in fondo alle scale che portavano fino in cima della chiesa. E poiché c'è stato lo sciopero degli scrittori, Jack Nicholson si è voltato verso Tim e ha detto: "Allora cosa succede quando arrivo in cima a questa scala?" e Tim Burton si voltò e disse "Non lo so", il che deve essere sembrato incredibilmente poco professionale.

Ricordo di essere stato sul set dell'ufficio di Jack Palance, era davvero un bellissimo set con questo fantastico murale, ma non mi piaceva molto essere lì quando stavano girando. Mi sento sempre molto imbarazzato, - "Chi sei e cosa ci fai qui?"

E il design lo rende così amato e memorabile?

È difficile guardarla in retrospettiva, ma non è davvero un'auto e penso che quando è uscita la gente si aspettava di vedere la mia visione iniziale, che era come un'auto. Se pensi a un oggetto di scena famoso in un film, probabilmente puoi pensare a cose da un film di Bond come Moon Buggy di Diamonds are Forever o Little Nellie di You Only Live Twice, ma ci sono pochissimi film in cui parli del sostegno in un film. E quello è stato uno di quelli che ha avuto molto successo.

Mi piace anche il modo in cui è stato introdotto nel film. Penso che sia un po 'divertente: Michael Keaton esce dalla galleria e dice a Vicki Vale: "Sali in macchina" e lei dice: "Quale?" Poi tagli a questo ampio scatto di bellezza ed è la prima volta che lo vedi, c'è una grande pugnalata musicale di Danny Elfman, e penso che sia davvero una grande introduzione a un altro personaggio del film.

Batman è un po 'una capsula del tempo, non è vero? Tranne che non sembra niente del tempo. Lo stile è molto del suo tempo, ma l'aspetto è qualcosa che funziona ancora. Lo vedi in molti film che hanno preso spunto dal design, quindi penso che sia per questo che ha quella longevità.

Batman Giuliano Caldow 2

Come si accumula questa esperienza nella tua carriera?

Ho ricordi molto belli di aver lavorato a quel film. Non credo di essermi mai divertito così bene a lavorare su un film così atteso e così ben accolto. È stato emozionante essere apart perché ricordo che l'aspettativa era così grande in quel momento.

Quando il film stava per uscire, ricordo di essere stato nell'ufficio del produttore e lui disse: "Guarda, abbiamo un trailer" e, naturalmente, era un VHS, e ricordo di aver visto il trailer e di essere rimasto sbalordito. E ovviamente in America tutti sono impazziti per questo. Ma sì, ero eccitato per una serie di motivi, e uno di questi era perché durante la realizzazione del film ho scoperto che mia moglie avrebbe avuto due gemelli. Quindi quando è uscito il film ero davvero ansioso che lo vedessero, anche se sarebbero passati alcuni anni prima che potessero. Il primo film che i miei figli abbiano mai visto al cinema è stato Batman Per sempre, il che probabilmente non è un caso.

Sono andata sul set con Anton e gli ho detto: "Non dire a tutti che mia moglie è incinta, perché sono solo un paio di mesi" o qualcosa del genere. E ovviamente è andato sul set e ha detto "Julian ha due gemelli", e quello era il set in miniatura di Gotham, che era enorme, quindi quello è stato il mio momento. Ne ho ricordato più cose oggi che da molto tempo.

76139 1989 Batmobile e 76161 1989 Pipistrello sono ora disponibili all'indirizzo LEGO.com. Per supportare il lavoro di Brick Fanatics, per favore acquista il tuo LEGO imposta da LEGO.com usando il nostro Collegamenti affiliati.

Graham

Graham è stato l'editor di BrickFanatics.com fino a novembre 2020. Ha molta esperienza lavorando su progetti legati ai LEGO. Ha contribuito a vari siti web e pubblicazioni su argomenti tra cui hobby di nicchia, industria dei giocattoli e istruzione. Segui Graham su Twitter @ grahamh100.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *